La famiglia al centro. Percorso di informazione e sensibilizzazione dedicato alle famiglie del territorio sardo organizzato da ANCI Sardegna

“Conversazioni educative: strumenti e percorsi per costruire una genitorialità consapevole”

Data :

24 aprile 2024

La famiglia al centro. Percorso di informazione e sensibilizzazione dedicato alle famiglie del territorio sardo organizzato da ANCI Sardegna
Municipium

Descrizione

Nell’ambito del progetto regionale “La Famiglia al Centro”, finanziato dalla Regione Sardegna, Assessorato dell’Igiene, Sanità e Assistenza sociale e attuato da Anci Sardegna, e dedicato a favorire la co-progettazione e la realizzazione di interventi per il potenziamento dei servizi erogati dagli EELL in favore delle famiglie del territorio, è stato organizzato un percorso di informazione e sensibilizzazione pensato per supportare le Famiglie del territorio regionale nell’acquisizione di strumenti conoscitivi su alcuni temi di rilevanza sociale e ad alto impatto sui sistemi familiari. 

Il modulo, a cura della Dott.ssa Rita Sedda, sarà articolato in 4 webinar della durata di 2 ore ciascuno: il programma del modulo e il calendario degli incontri, che saranno avviati martedì 7 maggio, è allegato alla presente. Gli eventi si svolgeranno sulla piattaforma GoToWebinar. La partecipazione agli incontri è gratuita, previa iscrizione da effettuarsi attraverso i link contenuti nel programma allegato.

Municipium

Allegati

Programma percorso - La Famiglia al Centro- Conversazioni educative strumenti e percorsi per costruire una genitorialità consapevole - maggio_giugno 2024
prot. 513_2024- La Famiglia al Centro_invito percorso sensibilizzazione per Famiglie sulla genitorialità
Municipium

Contenuti correlati

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot